Neuropsicologia dell’Età Evolutiva

Neuropsicologia dell'età evolutivaLa salute mentale dei bambini e degli adolescenti e i farmaci nel trattamento dei disturbi psichici in età evolutiva saranno il tema della giornata formativa organizzata dall’associazione Aipac Project che si svolgerà sabato 25 ottobre, con inizio alle ore 15, nella Sala della Poesia presso Palazzo Bice Piacentini di San Benedetto del Tronto.

L’associazione AipacProject, impegnata nell’organizzazione di attività di interesse sociale e culturale, ritiene indispensabile sostenere attività di approfondimento nel mondo dell’infanzia e si rende conto di quanto sia necessario promuovere la salute psicofisica nei bambini e negli adolescenti. Tale tematica, infatti, rappresenta una problematica estremamente attuale e di grande interesse per le famiglie.

Negli ultimi anni la terapia farmacologica in età evolutiva è divenuta oggetto di un crescente interesse, motivo di confronto e preoccupazione sul rischio di un ricorso indiscriminato a sostanze, i cui effetti a lungo termine spesso non sono totalmente conosciuti ed adeguatamente valutati. Tali preoccupazioni si moltiplicano laddove vengono coinvolti i farmaci ad azione psicotropa (= psicofarmaci), visti come sostanze in grado di modificare “artificialmente” il naturale percorso evolutivo del bambino.

La Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, nello specifico dibattito sull’uso degli psicofarmaci, intende riaffermare il ruolo specialistico e la propria posizione di garante del benessere somato-psichico del bambino. Interverrà all’incontro sambenedettese il dottor Maurizio Pincherle, neuropsichiatra infantile, responsabile dell’ Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale di Macerata, nonché esperto di problematiche dell’età evolutiva, autore di numerose pubblicazioni scientifiche in argomento.  I lavori verranno moderati dal dottor Mario Bianchini, psicoterapeuta di orientamento psicosomatico.

La giornata formativa è a numero chiuso, pertanto è necessario iscriversi entro il 24 ottobre 2014 contattando l’associazione AipacProject al numero 340.887.9319 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected].

Smascherare e comprendere la relazione con il cibo

“L’inganno dello specchio. Smascherare e comprendere la relazione con il cibo” è il tema della giornata formativa organizzata dall’associazione AipacProject che si svolgerà domenica 28 settembre con inizio alle ore 9.15 nella Sala della Poesia, presso Palazzo Bice Piacentini a San Benedetto del Tronto.

L’Associazione AipacProject, impegnata nell’organizzazione di attività di interesse sociale e culturale, ritiene indispensabile promuovere e sostenere attività di approfondimento della realtà dei disturbi del comportamento alimentare, una problematica estremamente attuale e di grande interesse per le famiglie. Grande è oggi, infatti, l’attenzione che i giovani dimostrano di avere per il proprio corpo. Attenzione che però troppo spesso non sfocia in stili di vita corretti. Anzi, altrettanto grande è, oggi, la preoccupazione per i cosiddetti disturbi della condotta alimentare. In particolare l’anoressia, la bulimia e il binge eating (il mangiare compulsivo) sono gravi patologie che originano nella psiche e si servono del corpo per esprimere una sofferenza profonda.

Interverrà all’incontro il dottor Mario Bianchini, psicoterapeuta di orientamento psicosomatico, a seguire prenderà la parola la dottoressa Antonella Scalognini, medico, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e psicoterapeuta biosistemica, istruttore Mindfulness 2° livello. All’incontro sarà presente, inoltre, l’equipe multi professionale medico-psicologica della Scuola Superiore di Counseling Aipac Project. Questa si occupa della persona portatrice di disagi nelle sue diverse fasi e del supporto dei familiari. I lavori verranno moderati dalla dottoressa Rosanna Vigliarolo, psicoterapeuta.

La giornata Formativa è a numero chiuso, pertanto è necessario iscriversi entro il 27 Settembre 2014 contattando AipacProject al numero 340.887.9319 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected].

Disturbi Specifici dell’apprendimento, software compensativi

Chi entra in contatto con il mondo dell’infanzia si rende conto di quanto sia necessario promuovere nei bambini la consapevolezza di nuovi modi di apprendimento. I metodi tradizionali, spesso utilizzati per accompagnarli a svolgere i compiti, non sono sufficienti a sviluppare nel bambino un’autonomia nello studio soprattutto se entrano in campo specifici disturbi dell’apprendimento.

Per questo AipacProject di San Benedetto del Tronto avvia il corso pratico di base sui “Software compensativi necessari nei disturbi dell’apprendimento”. Ogni venerdì dal 26 settembre per tutto il mese di ottobre, dalle 18 alle 21 presso la sede di AipacProject, si svolgeranno le lezioni rivolte a genitori, insegnati e lavoratori del settore che vorranno acquisire nuove competenze per la migliore assistenza formativa dei bambini con disturbi specifici dell’apprendimento come dislessia, disgrafia, discalculia e disturbo dell’attenzione.

Durante il corso verranno forniti i nuovi strumenti software per la costruzione di mappe, sintesi vocali, libri digitali necessari a migliorare la capacità di annotare, prendere appunti, consultare e rielaborare testi, organizzare i dati e schematizzarli e realizzare mappe mentali e concettuali; gli incontri saranno anche l’occasione per riflettere sulle strategie dell’apprendimento, sulle varie modalità di studio e su alcune strategie di calcolo e il problem solving. Al termine dei sei incontri sarà rilasciato un attestato di partecipazione

A condurre il corso un esperto, tutor didattico specializzato nei Disturbi Specifici di Apprendimento, collaboratore dell’AID (Associazione Italiana Dislessia), specializzato in “Psicopatologia dell’Apprendimento” c/o Università di San Marino diretto dal prof. Giacomo Stella, responsabile dei Campus di autonomia per i Dislessici presso il Centro F.A.R.E. di Perugia.

Tra le finalità del corso, la formazione di ulteriore personale specializzato che sia interessato a collaborare con i progetti sostenuti dall’AipacProject. Il percorso è a numero chiuso, pertanto è necessario iscriversi entro il 25 settembre 2014 contattando AipacProject al numero 340.887.9319 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected].

Software compensativi DSA, iscrizione entro il 5 marzo

Riaperti i termini d’iscrizione del corso pratico di base “Software compensativi nei disturbi specifici dell’apprendimento”rivolto a genitori, insegnati e addetti ai lavori che vogliono acquisire competenze all’avanguardia per la migliore assistenza formativa dei bambini con disturbi specifici dell’apprendimento come dislessia, disgrafia, discalculia e disturbo dell’attenzione.

Il corso conta di sei moduli teorico-pratici che si svolgeranno tutti i venerdì dalle 18 alle 21 presso il punto Aipac Project a partire dal 7 marzo 2014. C’è tempo fino al 5 marzo per l’iscrizione al percorso contattando l’Aipac Project al numero 340.887.9319 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected].

Microsoft Word - Documento7

 

 

Software compensativi nei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

bambinidsaChi entra in contatto con il mondo dell’infanzia si rende conto di quanto sia necessario promuovere nei bambini la consapevolezza di nuovi modi di apprendimento. I metodi tradizionali, spesso utilizzati per accompagnare i bambini a svolgere i compiti, non sono sufficienti a sviluppare nel bambino un’autonomia nello studio soprattutto se entrano in campo specifici disturbi dell’apprendimento. Per questo l’AipacProject di San Benedetto del Tronto avvia il corso pratico di base sui “Software compensativi nei disturbi specifici dell’apprendimento”.

Ogni venerdì dal 21 febbraio per tutto il mese di marzo, dalle 18 alle 21 presso la sede dell’AipacProject, si svolgeranno le lezioni rivolte a genitori, insegnati e lavoratori del settore che vorranno acquisire nuove competenze per la migliore assistenza formativa dei bambini con disturbi specifici dell’apprendimento come dislessia, disgrafia, discalculia e disturbo dell’attenzione. Durante il corso verranno forniti i nuovi strumenti software per la costruzione di mappe, sintesi vocali, libri digitali necessari a migliorare la capacità di annotare, prendere appunti, consultare e rielaborare testi, organizzare i dati e schematizzarli e realizzare mappe mentali e concettuali; gli incontri saranno anche l’occasione per riflettere sulle strategie dell’apprendimento, sulle varie modalità di studio e su alcune strategie di calcolo e il problem solving. Al termine dei sei incontri sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

A condurre il corso un esperto, tutor didattico specializzato nei Disturbi Specifici di Apprendimento, collaboratore dell’AID, specializzato in “Psicopatologia dell’Apprendimento” c/o Università di San Marino diretto dal prof. Giacomo Stella, responsabile dei Campus di autonomia per i Dislessici presso il Centro F.A.R.E. di Perugia. Il percorso è a numero chiuso, pertanto è necessario iscriversi entro il 19 febbraio  2014 contattando l’AipacProject al numero 340.887.9319 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected]; è possibile reperire ulteriori informazioni e rimanere aggiornati sulle attività dell’Aipac Project consultando il blog www.aipacproject.altervista.org.

L’immagine in copertina è tratta dal web.

Donne al centro: ogni cosa ha il suo tempo

donne lunaQuattro appuntamenti per un percorso di crescita e consapevolezza, perché ogni giorno è da dedicare al femminile e non solo l’8 marzo. L’AipacProject di San Benedetto del Tronto organizza il ciclo di incontri “Donne al centro: ogni cosa ha il suo tempo” per proporre un percorso di Counseling al femminile volto a riconoscere e a saper gestire il ciclo personale della donna, con i suoi ritmi e le sue energie.

Il ciclo di incontri che, attraverso la creatività, la danza, la meditazione guidata e l’interpretazione dei sogni, offrirà la possibilità di intraprendere un originale cammino di riflessione e riappropriazione della propria identità femminile. Sotto la conduzione di un team di counselor formatosi presso il punto sambenedettese AipacProject, “Donne al centro” si svolgerà il 6 e il 20 febbraio e il 6 e il 20 marzo dalle ore 21 alle 23 presso la sede dell’AipacProject; poste al centro le esperienze femminili, dal mito all’attualità, per impostare le basi consapevoli delle proprie dinamiche e per comprendere eventuali problematiche come quelle legate al ciclo mestruale, all’amenorrea o alla menopausa.

Il ciclo di incontri è a numero chiuso ed è necessario prenotarsi contattando AipacProject al numero 340.887.9319 o all’indirizzo [email protected]; è possibile reperire ulteriori informazioni e rimanere aggiornati sulle attività dell’associazione sambenedettese consultando il blog aipacproject.altervista.org.

L’immagine inserita nell’articolo è stata tratta dal web.

Master in Counseling, aperte le iscrizioni

L’Aipac Project di San Benedetto del Tronto, associazione presente sul territorio dal 2007 e riconosciuta dalla Società Italiana di Counseling (SICo) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) organizza il Master in Counseling; il corso, di alta qualificazione professionale, è dedicato all’acquisizione delle competenze comunicative e relazionali per i settori sociosanitario, educativo scolastico e di comunità.

La sede sambenedettese dell’Associazione Italiana di Psicologia Applicata e della Comunicazione, come nelle scuole di counseling diffuse in tutta Italia sotto la direzione scientifica del professor Franco Nanetti dell’Università di Urbino, Pescara e Chieti, promuove ricerca e specializzazione nel campo delle scienze umane, della psicologia applicata, della psicologia clinica e della comunicazione attraverso interventi socioculturali, workshops, seminari e corsi di formazione.

Il Master in Counseling sarà attivato a febbraio 2014 e sono aperte le iscrizioni. Il corso triennale, con frequenza di un weekend al mese presso la sede in via Mazzini 54 a San Benedetto, conta di due specializzazioni: Sociosanitario con accreditamento Ecm (rivolto a medici, psichiatri, psicologi, psicoterapeuti, operatori sanitari, consulenti familiari, esperti nella consulenza in ambito sanitario, formatori e manager) ed Educativo scolastico e di comunità (per educatori, assistenti scolastici, pedagogisti, assistenti sociali, operatori di comunità, colf e badanti, formatori, manager, addetti alle risorse umane e al personale e esperti in pubbliche relazioni).

A conclusione del master sarà consegnato il diploma in Counseling che consente l’iscrizione a uno dei Registri nazionali dei Counselor. Tale professione è riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e colloca la sua attività nei settori familiari, scolastici e lavorativi tout court che necessitano di orientamento, sostegno e sviluppo; il metodo persegue un atteggiamento propositivo diverso dal metodo psicoterapeutico, prediligendo l’aiuto per lo sviluppo di un determinato grado di autonomia e di responsabilizzazione per affrontare le più varie situazioni problematiche.

Le iscrizioni al Master in Counseling sono aperte fino al 31 gennaio 2014. È possibile richiedere maggiori informazioni all’indirizzo e.mail [email protected] o al numero 340.887.9319; oltre a fornire il materiale relativo al triennio di formazione e qualificazione professionale, sarà fissato un incontro conoscitivo per rispondere a ulteriori domande e valutare l’idoneità del candidato.